Suolo

INDICE
Una delle componenti principali, se parliamo di temi ambientali, è quella del Suolo. Secondo Google Trends la sua attrattività per il popolo del Web è diminuita progressivamente negli anni precedenti il 2008, per poi restare sostanzialmente invariata (figura 1).
Quello di Suolo sembra un termine ed un concetto semplice, ma in realtà la sua articolazione è elevata, coinvolgendo aia il pubblico nel suo complesso sia tecnici di differente estrazione disciplinare.
Sul totale delle ricerche sul Web, un terzo riguarda il Suolo Pubblico (comprese quelle per Occupazione di Suolo Pubblico che hanno un’elevata incidenza). Un’altra quota del 16% è invece relativa ad un’area che possiamo definire Suolo&Ambiente, e che comprende le associazioni con i termini Inquinamento, Difesa del Suolo, Consumo di Suolo, Uso del Suolo. Con moderate variazioni, questa composizione si è mantenuta negli ultimi anni.
E’ possibile avere) anche la composizione della quota che abbiamo chiamato di Suolo&Ambiente. Nella figura 3 a cui abbiamo aggiunto anche il termine Pedologia (la scienza del Suolo)  abbiamo considerato le incidenze sul panel totale, verificando come le diverse componenti siano state oggetto di volumi di ricerca non troppo distanti tra loro.
Con le approssimazioni dei dati forniti dal motore di ricerca (siamo ai limiti delle soglie di rilevamento) sembra comunque di poter cogliere alcuni processi di attenzione. L’interesse per Consumo di Suolo è esploso soprattutto negli ultimi anni (in cui si sta parlando di legge nazionale in proposito). Nell’ultimo anno (il 2014) tutti i termini hanno avuto un incremento, forse anche in relazione ai disastri accaduti, legati  alla cattiva gestione dell’assetto idrogeologico. Solo Uso del Suolo sembra essere calato, ed è il termine che negli anni passati maggiormente aveva espresso le azioni di governo del territorio (di cattivo governo del territorio, con edificazione eccessiva, generazione di problemi e di esigenze di difesa).
Termometri delle attenzioni come quello qui utilizzato hanno utilità anche per noi tecnici coinvolti. Innanzitutto suggeriscono umiltà: non pensare che quando parliamo di Suolo chi ci sta di fronte lo intenda nello stesso modo. Ci danno poi segnali sulla reale efficacia delle azioni che stiamo portando avanti nella generazione di interesse e consapevolezza nei cittadini, che altrimenti sono solo bersagli vulnerabili ed inconsapevoli di problemi che probabilmente (purtroppo) aumenteranno nel tempo.

WGT_2015_57a_suolo WGT_2015_57b_suolo WGT_2015_57c_suolo WGT_2015_57d_suolo

POST PROVVISORIO IN FASE DI CONFRONTO E DISCUSSIONE ALLARGATA

 

WebEcosystem_barra2

Annunci

Fracking e Geologia

 INDICE
 Il sottosuolo sta producendo parole-chiave del tutto sconosciute al grande pubblico fino a pochi anni fa, ma che stanno cambiando la società e gli scenari futuri (almeno quelli a breve e medio termine). Negli Shales (rocce scistose), aggrediti con nuove tecniche di Fracking (fratturazione idraulica),  diventano estraibili gli idrocarburi presenti (Shale  Gas  e Shale Oil),   rendendo gli Stati Uniti autosufficienti dal punto di vista energetico ed  influenzando la geopolitica globale. Le attenzioni sul Web al riguardo sono schizzate in alto negli ultimi anni anche in Italia.  Shale mostra tuttora una forte crescita mentre Fracking, pochi anni fa inesistente,  ha avuto una punta nel 2011 quando si era ipotizzato che potesse essere associato al terremoto in Emilia. Temi grossi, ma quanto e come pesano Suolo e sottosuolo nell’attenzione degli italiani? Quanto e come pesa la Geologia, ovvero la scienza che dovrebbe dare le risposte alle preoccupazioni ed alle valutazioni di opportunità sui temi indicati?  I trends di attenzione sul Web (figura  e tabella sotto) mostrano come le ricerche su Internet in Italia per Shale siano esplose di oltre il 2000% rispetto al 2010,  mentre  la Geologia viene progressivamente meno cercata (nel 2014 è calata al  75% rispetto al 2010). Nei periodi di cambiamento le preoccupazioni diffuse (inevitabili) dovrebbero essere accompagnate da maggiori esigenze di approfondimento e di confronto dei rischi su basi scientifiche, ma evidentemente non è così.
Sembrerebbe si sia  interrotta la caduta di attenzione per Suolo, che nel 2014 è almeno tornato allo stesso livello che nel 2010. Chi sta combattendo per la sua difesa ha però evidentemente ancora da fare per aumentare l’interesse   al riguardo presso il pubblico complessivo.
WGT_2015_044a_suolo
WGT_2015_044b_suolo

WebEcosystem_barra2